Addendum vs Emendamento

L'emendamento è una parola che è diventata molto comune nella nostra vita quotidiana mentre continuiamo a sentire gli emendamenti costituzionali, gli emendamenti apportati nei libri di testo e persino le politiche di un'organizzazione. L'emendamento riguarda il miglioramento di un testo, un documento, una legislazione o una politica introducendo modifiche. C'è un'altra parola addendum che confonde molti quando vedono che viene usato. Sebbene vi siano molte somiglianze tra emendamento e addendum, ci sono anche sottili differenze che richiedono il loro corretto utilizzo in quanto non possono essere utilizzate in modo intercambiabile. Questo articolo tenta di evidenziare queste differenze tra le due parole di significato simili che vengono utilizzate molto spesso nel settore immobiliare.

appendice

Un addendum è un testo che viene aggiunto al testo originale in quanto omesso dalla bozza per errore o per scopo. Gli addendum sono visti comunemente nel caso di libri di testo in cui gli autori pubblicano questi testi che vengono aggiunti in successive revisioni o ristampe. Nel caso del contratto immobiliare, un addendum è un punto o una regola che non faceva parte del documento originale ma è stato aggiunto su insistenza dell'acquirente. Ad esempio, se l'acquirente è soddisfatto dell'immobile e del prezzo ma desidera aprire un ufficio all'interno, può ottenere questo punto aggiunto all'accordo rendendo il contratto soggetto a chiarimento del dubbio che gli è consentito utilizzare i locali per scopi commerciali . Se c'è un vicino che fa una recinzione che può essere trattata come un'invasione nella proprietà, l'acquirente può ottenere un altro punto aggiunto all'effetto di liberare la proprietà dalle invasioni prima di accettare il contratto. Pertanto, può essere definito come una spiegazione o informazioni sulle questioni sollevate dall'acquirente o dal venditore prima della firma del contratto. Un addendum fa sempre parte del contratto.

Emendamento

L'emendamento è una correzione di un errore in un documento segnalato dall'acquirente o dal venditore nel caso di un contratto immobiliare. Una modifica può essere dovuta a una disposizione legale o a un errore di fatto nel documento. Anche gli errori di battitura vengono corretti introducendo modifiche nei documenti.

Gli emendamenti sono visti comunemente nella comunicazione, nel mondo aziendale in cui è possibile apportare modifiche in un documento un numero qualsiasi di volte. Una modifica a un contratto immobiliare è accettabile solo quando è firmata da parti che fanno parte del contratto originale.

Qual è la differenza tra addendum ed emendamento?

• Le modifiche apportate al contratto originale sono indicate come modifiche mentre le aggiunte nel documento originale sono definite addendum.

• Se qualcosa è stato omesso per errore e aggiunto in seguito, viene menzionato come un addendum.

• Gli emendamenti sono più comuni nella comunicazione aziendale mentre gli addendum sono visti più comunemente nel mondo letterario.

• Gli addendum sono trattati come parte del contratto nelle transazioni immobiliari mentre le modifiche fanno parte del contratto solo fino alla sua firma.