Differenza chiave: endocardite acuta vs subacuta

L'endocardite infettiva è un'infezione microbica delle valvole cardiache o dell'endocardio murale che porta alla formazione di vegetazioni composte da detriti trombotici e organismi spesso associati alla distruzione dei tessuti cardiaci sottostanti. A seconda del tempo impiegato per lo sviluppo dei sintomi, l'endocardite infettiva è ulteriormente suddivisa in due sottocategorie come endocardite acuta ed endocardite subacuta. La differenza chiave tra queste due forme è che c'è un'improvvisa comparsa di sintomi nell'endocardite acuta mentre nell'endocardite subacuta i sintomi si sviluppano per un periodo di tempo prolungato.

CONTENUTI

1. Panoramica e differenza chiave 2. Che cos'è l'endocardite infettiva 3. Che cos'è l'endocardite acuta 4. Che cos'è l'endocardite acuta 5. Somiglianze tra endocardite acuta e subacuta 6. Confronto fianco a fianco - Endocardite acuta vs subacuta in forma tabulare 7. Riepilogo

Che cos'è l'endocardite infettiva?

L'endocardite infettiva è un'infezione microbica delle valvole cardiache o dell'endocardio murale che porta alla formazione di vegetazioni composte da detriti trombotici e organismi spesso associati alla distruzione dei tessuti cardiaci sottostanti. I batteri sono gli agenti causali più comuni dell'endocardite infettiva anche se è possibile essere dovuti alle infezioni anche da altre categorie di organismi. Esistono due principali varietà di endocardite infettiva come endocardite acuta e subacuta. Questa classificazione viene fatta in base alla velocità con cui si sviluppano le caratteristiche cliniche.

Fattori di rischio


  • Abuso di droghe per via endovenosa Scarsa igiene dentale Cannule intravascolari Infezioni dei tessuti molli Chirurgia cardiaca e pacemaker permanenti

Caratteristiche cliniche coerenti con entrambe le forme di endocardite infettiva


  • Nuova lesione valvolare / soffio da rigurgito Eventi embolici di origine sconosciuta Sepsi di origine sconosciuta Ematuria, glomerulonefrite e infarto renale Febbre Ascessi periferici di origine sconosciuta

Criteri di Duke modificati per la diagnosi di endocardite infettiva

Principali criteri


  • Emocolture positive per un organismo caratteristico o persistentemente positive per un organismo insolito Evidenze ecocardiografiche che confermano le lesioni valvolari Nuovo rigurgito valvolare

Criteri minori


  • Predisposizione di lesioni cardiache o uso di droghe per via endovenosa Febbre Lesioni vascolari come lesioni di Janeway ed emorragie da schegge Evidenza microbiologica inclusa una singola coltura positiva per un organismo insolito

indagini


  • Ecocardiogramma delle emocolture

Gestione

Il trattamento antibiotico deve essere iniziato il prima possibile. Per iniziare la terapia antibiotica empirica, prelevare campioni di sangue da inviare alle colture. La terapia antibiotica deve essere continuata per 4-6 settimane. Il paziente deve rispondere agli antibiotici entro le prime 48 ore dalla loro somministrazione. L'efficacia della terapia sarà dimostrata dalla risoluzione della febbre, dal declino del livello dei marker sierici di infezione e dal sollievo dei sintomi sistemici. È necessario un intervento chirurgico quando il paziente non risponde alla terapia antibiotica.

Che cos'è l'endocardite acuta?

L'endocardite acuta è in genere causata da un organismo altamente virulento che infetta una valvola cardiaca precedentemente normale con conseguente rapido sviluppo di lesioni necrotizzanti e distruttive. L'agente causale più comune isolato dalle valvole cardiache che sono colpite da endocardite acuta è lo Staphylococcus aureus. L'endocardite acuta è difficile da curare solo con antibiotici e richiede la rimozione chirurgica delle vegetazioni per la maggior parte del tempo. L'endocardite acuta è caratterizzata dall'insorgenza improvvisa di febbre, malessere, brividi e longitudine.

Che cos'è l'endocardite subacuta?

L'endocardite subacuta è dovuta all'infezione di valvole cardiache precedentemente danneggiate da batteri a bassa virulenza come gli streptococchi di Viridans. C'è solo una minima distruzione delle valvole cardiache.

La comparsa dei sintomi sopra menzionati di solito avviene poche settimane dopo l'infezione iniziale. L'endocardite subacuta può essere trattata solo con antibiotici.

Qual è la somiglianza tra endocardite acuta e subacuta?


  • Le valvole del cuore sono colpite in entrambe le forme di endocardite

Qual è la differenza tra endocardite acuta e subacuta?

Sommario - Endocardite acuta vs subacuta

L'endocardite acuta è in genere causata da un organismo altamente virulento che infetta una valvola cardiaca precedentemente normale con conseguente rapido sviluppo di lesioni necrotizzanti e distruttive. D'altra parte, l'endocardite subacuta è dovuta all'infezione di valvole cardiache precedentemente danneggiate da batteri a bassa virulenza come gli streptococchi di Viridans. Nell'endocardite acuta, c'è un'improvvisa insorgenza di sintomi a differenza della forma subacuta della malattia, nel qual caso lo sviluppo dei sintomi dura almeno alcune settimane.

Scarica la versione PDF di endocardite acuta vs subacuta

Puoi scaricare la versione PDF di questo articolo e usarlo per scopi offline come da nota di citazione. Scarica la versione PDF qui Differenza tra endocardite acuta e subacuta

Riferimento:

1.Kumar, Parveen J. e Michael L. Clark. Medicina clinica di Kumar & Clark. Edimburgo: WB Saunders, 2009. 2.Kumar, Vinay, Stanley Leonard Robbins, Ramzi S. Cotran, Abul K. Abbas e Nelson Fausto. Robbins e Cotran basi patologiche della malattia. 9 ° ed. Filadelfia, Pennsylvania: Elsevier Saunders, 2010.

Immagine per gentile concessione:

1. "Endocardite" di BruceBlaus - Opera propria, (CC BY-SA 4.0) tramite Commons Wikimedia 2. "Haemophilus parainfluenzae Endocarditis PHIL 851 lores" di Public Health Image Library (PHIL), (Dominio pubblico) tramite Commons Wikimedia