Complesso attivato vs stato di transizione | Complesso di transizione vs Complesso di attivazione

Quando uno o più reagenti si convertono in prodotti, possono subire diverse modifiche e variazioni di energia. I legami chimici nei reagenti si stanno rompendo e si stanno formando nuovi legami per generare prodotti, che sono totalmente diversi dai reagenti. Questa modifica chimica è nota come reazioni chimiche. Esistono numerose variabili che controllano le reazioni. Perché avvenga una reazione, dovrebbe esserci energia richiesta. Le molecole reagenti subiscono cambiamenti durante la reazione assumendo varie configurazioni atomiche. Il complesso attivato e lo stato delle transizioni sono due terminologie utilizzate per identificare questi complessi intermedi e il più delle volte questi due termini sono usati in modo intercambiabile.

Che cos'è il complesso attivato?

Una molecola deve essere attivata prima di poter subire una reazione. Le molecole normalmente non hanno molta energia con loro, solo occasionalmente alcune molecole sono in uno stato energetico per subire reazioni. Laddove vi sono due reagenti, affinché avvenga la reazione, i reagenti devono scontrarsi con l'orientamento corretto. Sebbene i reagenti si incontrino l'un l'altro, la maggior parte degli incontri non porta a una reazione. Queste osservazioni hanno dato l'idea di avere una barriera energetica alle reazioni. I reagenti con stati energetici più elevati nella miscela di reazione possono essere considerati complessi attivati. Non tutti i complessi attivati ​​possono andare ai prodotti, possono essere ricaduti sui reagenti se non hanno abbastanza energia.

Che cos'è lo stato di transizione?

Si pensa a uno stato di transizione in cui la molecola che reagisce è tesa o distorta o ha una configurazione elettronica sfavorevole. La molecola deve passare attraverso questo stato di transizione ad alta energia prima che si verifichi la reazione. Il divario energetico è noto come energia di attivazione. Questa è la più alta barriera energetica per una reazione. Se l'attivazione per una reazione è troppo elevata, solo una piccola frazione di molecole avrà abbastanza energia per superarla, quindi la concentrazione di prodotti prevista non sarà ottenuta. La disposizione atomica di tutte le molecole nella reazione, che ha l'energia di attivazione, è chiamata complesso di transizione. Il complesso di transizione ha componenti con obbligazioni parzialmente rotte e parzialmente nuove obbligazioni. Pertanto, ha cariche negative e positive parziali. Lo stato di transizione è mostrato con un doppio segno di pugnale (‡). Se l'energia dello stato di transizione di una reazione può essere ridotta, la reazione dovrebbe essere molto più veloce e richiederà una bassa energia per procedere. Per una reazione esotermica, segue la curva dell'energia.