Actina e miosina

L'actina e la miosina si trovano entrambe nei muscoli. Entrambi lavorano per la contrazione muscolare. L'actina e la miosina sono filamenti proteici che funzionano in presenza di ioni calcio. La lattina e la miosina sono pruriginose nel muscolo scheletrico. Le linee luminose sono chiamate filamenti di actina. Sono anche conosciuti come Gruppo I I filamenti di miosina, invece, sono più spessi; più spesso dei miofilamenti di actina. I filamenti di miosina sono responsabili di linee scure o linee chiamate la zona H. Il nastro è la lunghezza del filamento di miosina. La linea M è l'ispessimento del filamento di miosina centrale.

Due fili di actina combinati formano il filamento di actina. Il legame dell'actina con la miosina è bloccato dal complesso troponina-tropomiosina-actina. A sua volta, il filamento di miosina è costituito da un insieme di molecole di miosina. La testa della miosina globale fa scivolare i filamenti di actina in punti appropriati. La coda del fascio di miosina è centrata sullo stelo. Le teste di miosina contengono ATPase, che converte ATP in ADP.

Nella teoria del filamento scorrevole, la contrazione di actina e muscoli operati da miosina è meglio spiegata. La teoria del filamento scorrevole descrive come la contrazione dei muscoli. Questa teoria fu proposta da Ralph Niedergerke, Jean Hanson e Andrew Hawley nel 1954. Nella teoria scorrevole, i filamenti di actina e miosina si sovrappongono. Quando le fibre muscolari sono stimolate dal sistema nervoso, la miosina si dirige verso i siti di legame nei filamenti sottili e inizia lo scorrimento. In presenza di adenosina trifosfato (ATP) che genera energia, ogni ponte di reticolazione viene continuamente dissociato dopo numerosi tagli consecutivi. Questo processo di spostamento continuo crea tensione e tira sottili filamenti nel mezzo del sarcomere. Quando questo accade simultaneamente nei sarcomi in tutta la cellula, le cellule muscolari si contraggono. Gli ioni calcio sono necessari per il legame della miosina con l'actina. Gli ioni calcio si trovano per via intramuscolare nel sarcomolo. Il potenziale d'azione per stimolare il reticolo sarcoplasmatico per rilasciare ioni calcio nel citoplasma ricade sul sarcoplasma. Gli ioni calcio promuovono il legame della miosina. L'esaurimento dei potenziali d'azione che stimolano il reticolo sarcoplasmatico provoca il riassorbimento degli ioni contenenti particelle di calcio nei siti di conservazione del reticolo sarcoplasmatico e le cellule muscolari si rilassano e ritornano alla loro lunghezza originale. Il fenomeno del filamento scorrevole si verifica in pochi millesimi di secondo.

Actina e miosina sono responsabili non solo del movimento cellulare ma anche dell'attività extracellulare. La miosina è anche conosciuta come enzima miosina perché aiuta a trasformare l'ATP in ADP. L'ATF è necessario per l'azione della miosina per generare energia meccanica o per qualcosa che abbiamo precedentemente conosciuto come contrazione muscolare. Il muscolo ha bisogno di due molecole di miosina. Questa molecola di miosina è una proteina leggera formata da due catene simili e una proteina molto grande composta da due coppie di catene. Questo è noto come miosina II. La conversione dell'energia chimica in energia meccanica porta al legame ATP con actina con cambiamenti nella formazione di miosina.

Sommario:

1.Actina e miosina agiscono per la contrazione muscolare e muscolare. L'actina ha linee più sottili e leggere della miosina. Miosina con linee spesse e scure.

Actina e miosina sono responsabili non solo delle azioni cellulari ma anche delle attività extracellulari.

3. Nella teoria del filamento scorrevole, la riduzione della contrazione muscolare con actina e miosina è meglio spiegata. La teoria del filamento scorrevole descrive come i muscoli si muovono con l'ATP.

Gli ioni calcio sono necessari per la contrazione muscolare. Il potenziale di impatto è un fattore che stimola il rilascio di SR di ioni calcio ed è responsabile per il ritorno del calcio nei siti di stoccaggio di SR.

5. La contrazione muscolare provoca contrazione e contrazione muscolare. D'altra parte, il rilassamento muscolare fa tornare i muscoli alla loro lunghezza normale.

RIFERIMENTI