Differenza chiave - Achiral vs Meso
 

La differenza chiave tra achirale e meso è che i composti achirali non hanno centri chirali mentre i composti meso hanno più centri chirali.

Un centro chirale è un atomo di carbonio in una molecola organica a cui sono collegati quattro diversi sostituenti. In altre parole, la presenza di un centro chirale in una molecola indica che la molecola non ha lati simmetrici al centro chirale.

CONTENUTI

1. Panoramica e differenza chiave
2. Che cos'è Achiral
3. Che cos'è il Meso
4. Somiglianze tra Achiral e Meso
5. Confronto fianco a fianco - Achiral vs Meso in forma tabulare
6. Riepilogo

Che cos'è Achiral?

Il termine achirale significa "nessun centro chirale presente". Un centro chirale è un atomo di carbonio di un composto organico a cui sono collegati quattro diversi sostituenti. Pertanto, un composto chirale non ha simmetria. Tuttavia, ha un'immagine speculare non sovrapponibile. Poiché non ci sono centri chirali nei composti achirali, un composto achirale ha immagini speculari sovrapponibili.

C'è anche un piano di simmetria in un composto achirale. In altre parole, un achirale si divide in due metà identiche su un certo piano noto come piano di simmetria. Tuttavia, è un piano ipotetico. Le due metà simmetriche ottenute dal piano di simmetria sono immagini speculari sovrapponibili l'una all'altra; in altre parole, metà riflette l'altra metà. A differenza di una molecola chirale, una molecola achirale ha due o più sostituenti identici attaccati a un centro di carbonio. Un composto achirale ha tre requisiti principali:


  1. Presenza di almeno un piano di simmetria
    Un punto di inversione (un punto sulla molecola che può essere usato per ruotare di 180o il lato sinistro del piano di simmetria per ottenere il lato destro della molecola).
    Presenza di doppi legami o tripli legami.

Cos'è il Meso?

Il termine meso indica un certo gruppo di molecole organiche. Un composto meso ha più centri chirali. Ciò significa che un composto meso ha due o più atomi di carbonio a cui sono attaccati quattro diversi sostituenti. Questi meso composti mostrano anche proprietà intermedie ai composti chirali e achirali. Ad esempio, i composti meso hanno centri chirali (come nelle molecole chirali) e l'immagine speculare di un composto meso è sovrapponibile al composto (come nei composti achirali).

Un composto meso in genere ha due o più centri chirali. Ma un composto meso è otticamente inattivo, a differenza dei composti chirali, che sono otticamente attivi. Per essere specifici, otticamente inattivi significa che un composto meso non può ruotare la luce polarizzata piano. I composti meso hanno tre caratteristiche principali, come mostrato di seguito:


  1. In primo luogo, i composti meso hanno due o più centri chirali
    In secondo luogo, i composti meso hanno un piano simmetrico (che può dare due metà identiche della molecola)
    In terzo luogo, la rotazione in senso orario e la rotazione in senso antiorario del composto danno la stessa formula molecolare (presenza di immagini speculari sovrapponibili)

Quali sono le somiglianze tra Achiral e Meso?


  • Entrambe le forme achirali e meso hanno un piano di simmetria che dà metà identiche.
    Sia achirale che meso formano immagini speculari sovrapponibili.

Qual è la differenza tra Achiral e Meso?

Sommario - Achiral vs Meso

Entrambi i termini achirale e meso descrivono i composti organici. Un composto chirale è una molecola con un atomo di carbonio attaccato a quattro diversi sostituenti. La differenza chiave tra i termini achirale e meso è che i composti achirali non hanno centri chirali mentre i composti meso hanno più centri chirali. In sintesi, un composto achirale è l'opposto di un composto chirale.

Riferimento:

1. Definizioni: Achiral. ChemED DLm. Disponibile qui.
2. “Chirality.” Wikipedia, Wikimedia Foundation, 17 aprile 2018, disponibile qui.
3. "Meso Compounds." Chemistry LibreTexts, Libretexts, 6 novembre 2017, disponibile qui.

Immagine per gentile concessione:

1. “Caractère achiral du méthanol” di DaraDaraDara - Opera propria (CC BY-SA 4.0) tramite Commons Wikimedia
2. “Meso compound” di FlyScienceGuy - Opera propria (CC BY-SA 4.0) tramite Commons Wikimedia