La differenza chiave tra inibitori dell'asso e beta-bloccanti è la modalità di azione di ciascun farmaco. Gli inibitori dell'asso impediscono la conversione dell'angiotensina I in angiotensina II, prevenendo così la formazione dell'angiotensina II. Al contrario, i beta-bloccanti inibiscono il legame di noradrenalina ed epinefrina ai beta-adrenorecettori, indebolendo l'effetto degli ormoni dello stress.

Gli inibitori dell'asso e i beta-bloccanti sono due tipi di farmaci adatti a pazienti che soffrono di ipertensione e di diverse patologie cardiache. Inoltre, gli inibitori dell'asso aumentano la sopravvivenza dei pazienti dopo un infarto. D'altra parte, i beta-bloccanti possono trattare pazienti con ritmi cardiaci anomali, dolore toracico (angina), tremori, ecc. Pertanto, entrambi questi farmaci fanno bene alla salute del cuore.

SODDISFARE

1. Panoramica e differenza chiave 2. Cosa sono gli inibitori dell'asso 3. Quali sono i beta-bloccanti 4. Somiglianze tra inibitori dell'asso e beta-bloccanti 5. Confronto fianco a fianco - Inibitori dell'asso e beta-bloccanti in forma tabellare 6. Riepilogo

Cosa sono gli inibitori dell'asso?

L'asso si riferisce agli enzimi di conversione dell'angiotensina. Fanno parte del sistema renina-angiotensina. Gli enzimi di conversione dell'asso o dell'angiotensina convertono l'angiotensina I in angiotensina II. L'angiotensina II provoca il restringimento dei vasi sanguigni, aumentando la pressione sanguigna. Inoltre, l'angiotensina II stimola la secrezione di aldosterone, che aumenta il riassorbimento di sodio e acqua nel sangue. Alla fine, questi fattori determinano un aumento della pressione all'interno dei vasi sanguigni. Gli inibitori dell'asso sono inibitori degli enzimi che convertono l'angiotensina. Riducono la formazione di angiotensina II. Pertanto, gli inibitori dell'asso sono prescritti per i pazienti con ipertensione e insufficienza cardiaca. Sono farmaci molto utili per malattie come ictus, danni renali correlati al diabete, ecc. Per essere specifici, questi farmaci comprendono Captopril, Quinapril, Lisinopril, Benezepril e Enalapril, ecc.

Sebbene gli inibitori dell'asso siano medicinali altamente efficaci, hanno anche effetti collaterali come tosse, eruzioni cutanee, alterazioni del gusto, gonfiore della bocca, della gola e del viso.

Cosa sono i beta-bloccanti?

I beta-bloccanti sono un farmaco somministrato a pazienti che soffrono di patologie cardiache come angina, aritmie, insufficienza cardiaca, infarto del miocardio, diabete e ipertensione. Inoltre, i beta-bloccanti sono adatti a persone che hanno ansia, emicrania, alcuni tipi di tremori e glaucoma. Sono un farmaco molto efficace per i pazienti dopo un infarto per ridurre il rischio di morte.

Esistono tre tipi di recettori beta, ovvero recettori beta 1, recettori beta 2 e recettori beta 3. I beta-bloccanti agiscono antagonisticamente su questi beta-adrenorecettori. Inoltre, prevengono il legame dei neurotrasmettitori adrenalina e noradrenalina ai loro recettori. Quando il legame viene bloccato, indebolisce l'effetto degli ormoni dello stress. Questo, a sua volta, riduce lo stress su alcune parti del corpo come cuore, vasi sanguigni, ecc.

I beta-bloccanti includono Acebutolol, Atenolol, Bisoprolol, Metoprolol, Nadolol, Nebivolol, Propranolol. Tuttavia, possono causare effetti collaterali come vertigini, mani e piedi freddi, aumento di peso e affaticamento.

Quali sono le somiglianze tra inibitori dell'asso e beta-bloccanti?

  • Entrambi sono farmaci per trattare la pressione alta. Entrambi sono farmaci altamente efficaci. Dilatano i vasi sanguigni. Entrambi i farmaci fanno bene alla salute del cuore.

Qual è la differenza tra inibitori dell'asso e beta-bloccanti?

Gli inibitori dell'asso sono un tipo di farmaco che impedisce l'azione degli enzimi di conversione dell'angiotensina. Al contrario, i beta-bloccanti sono un tipo di farmaco che blocca il legame di epinefrina e noradrenalina ai beta-adrenorecettori. Il primo agisce prevenendo la formazione di aldosterone, mentre il secondo agisce inibendo l'azione dell'epinefrina e della noradrenalina. Questa è la differenza principale tra inibitori dell'asso e beta-bloccanti. Inoltre, gli inibitori dell'asso dilatano i vasi sanguigni e aumentano la perdita di liquidi attraverso la minzione mentre i beta-bloccanti rilassano la frequenza cardiaca e dilatano i vasi sanguigni.

Inoltre, gli inibitori dell'asso possono trattare condizioni come ipertensione, insufficienza cardiaca, ictus, danni ai reni correlati al diabete, ecc. I beta-bloccanti, d'altra parte, trattano condizioni come angina, aritmie, insufficienza cardiaca, infarto del miocardio, diabete, ipertensione, ansia, emicrania, alcuni tipi di tremori e glaucoma. Captopril, Quinapril, Lisinopril, Benazepril ed Enalapril sono esempi di inibitori dell'asso mentre Acebutolol, Atenolol, Bisoprolol, Metoprolol, Nadolol, Nebivolol, Propranolol sono esempi di beta-bloccanti.

Differenza tra inibitori dell'asso e beta-bloccanti in forma tabulare

Sommario - Ace Inhibitors vs Beta Blockers

Per riassumere, gli inibitori dell'asso e i beta-bloccanti sono due tipi di farmaci efficaci che fanno bene alla salute del cuore. Il primo farmaco impedisce la formazione di angiotensina II. Il secondo farmaco blocca il legame dei neurotrasmettitori con i beta-adrenorecettori. Questa è la principale differenza tra inibitori dell'asso e beta-bloccanti. Tuttavia, entrambi questi farmaci possono causare effetti indesiderati se assunti per lungo tempo.

Riferimento:

1. "Beta bloccanti". Mayo Clinic, Mayo Foundation for Medical Education and Research, 6 aprile 2018, disponibile qui. 2. "ACE Inibitori vs. Beta-bloccanti: fatti ed effetti collaterali per i farmaci per l'ipertensione". MedicineNet, disponibile qui.

Immagine per gentile concessione:

1. "Figura 3A" di Libertas Academica (CC BY 2.0) via Flickr 2. "Propranolol-2D-scheletrico" (dominio pubblico) tramite Commons Wikimedia