Assoluto e relativo

Derivato dalle parole latine assolute (assolute) e assolute (assolute), che significa "liberazione o divorzio". Eventuali restrizioni, qualifiche, condizioni o condizioni assolute devono essere contrassegnate come illimitate. Se usato come qualità, ha il significato ultimo e non viene modificato.

Inoltre, ciò che esiste è assoluto ed è al di là del controllo umano. L'assoluto non può influenzare nulla. Ii In questo senso Dio è chiamato assoluto dal Teista.

In fisica, non dipende da norme arbitrarie assolute o dalle caratteristiche particolari di sostanze o sistemi. Questo si riferisce a un sistema di unità come un sistema di centimetro-grammo di secondo basato su alcune unità iniziali di lunghezza, massa e tempo. Questo vale per zero o basi di dimensioni unitarie.

Il latino relativo deriva dalla parola "relativus" che significa "legame". A differenza di assoluto o indipendente, è definito come qualcosa che dipende dalla sua natura specifica, dimensione e condizioni esterne.

La sua natura specifica esiste solo in relazione a qualcos'altro o in proporzione. Ad esempio, "il valore è su richiesta".

Tutto è assoluto e relativo. Uno è assoluto perché non è limitato; uno è relativo, ma anche parte dell'universo e rappresenta il tutto.

Il confronto della quantità assoluta della quantità scientifica da misurare con un'altra misura relativa porta alla determinazione della densità assoluta come massa dell'unità di materia a una data temperatura, come la densità. La densità relativa (indicata anche come gravità specifica) è il rapporto tra la densità del materiale di base e la densità di una particolare sostanza. L'uso della densità relativa è preferibile al periodo di gravità specifico, poiché quest'ultimo rappresenta la densità relativa dell'acqua.

La densità relativa è inferiore all'unità. Se una sostanza è più densa dell'acqua, la sua densità relativa è maggiore di una e scende in acqua. Se la densità relativa ottenuta è esattamente 1, si dice che le densità sono uguali. Se il materiale ha una densità inferiore, è meno denso del riferimento e galleggia in acqua.

Conclusione: 1. La relatività è sempre proporzionale al tutto. L'assoluto è la totalità dell'esistenza. 2. Relativamente indipendente, quando assolutamente indipendente. 3. Assolutamente concepito o inventato.

RIFERIMENTI